Cristian e Letizia desideravano un matrimonio in riva al mare.

Seby Sorbello Cooking Out in collaborazione con la Wedding Planner Melania Millesi e Panta Rhei ha realizzato il sogno di questi giovani sposi.
Una calda sera d’estate e la splendida location di Almarama ad Aci Castello hanno reso ancora più magico questo sogno d’amore.

Meno di un mese di tempo per realizzare il matrimonio che Cristian e Letizia desideravano. Ma ce l’abbiamo fatta!

È stata una grande soddisfazione vedere i sorrisi raggianti degli sposi e gli sguardi emozionati degli invitati durante la serata. Un panorama mozzafiato, gli allestimenti minimal e il menù a base di pesce dello Chef Seby Sorbello hanno fatto il resto.

Gli sposi desideravano che il mare e i suoi sapori fossero il fil en rouge del matrimonio e così il nostro Chef ha ideato un menù che raccontasse in sapori e profumi il meglio del mar Mediterraneo.

Gustiamo insieme il menù del matrimonio in riva al mare

A dare il via alla cena ovviamente gli antipasti: Gambero rosso di Mazara con dadolata d’ortaggi al timo e fonduta di Ragusano Dop, polpo con cipolla al sale e spuma di mandorle, la triglia nel giardino dell’Etna, polpettine di ricciola con bottarga d’uovo, court bouillon al té salato.

Nelle passerelle dell’Almarama le isole delle insalate e delle fritture. Protagonisti sempre i profumi del mare con l’insalata di crostacei e verdure, quella di riso venere con calamari all’Eoaliana e lo stracotto di tonno con cipolla in agrodolce.
Per quanto riguarda le fritture: crudo di cernia con misticanza di verdure e schiuma d’arancia, tocchetti di tonno rosso con guanciale alla cannella.

Seduti nel grande tavolo comune i commensali hanno poi gustato il Raviolo caldo con salsa ai canditi e schiuma di passito. A seguire, poi, la crema leggera alla mela cola con crumble alla carota d’Ispica e latte di mandorla alla zenzero. E a concludere i primi i Panciotti ai crostacei con vellutata di datterino allo zafferano e frutti di mare.

Il matrimonio in riva al mare di Cristian e Letizia è continuato tra musica e divertimento, mentre al tavolo veniva servito il secondo. La cernia “agrassata” con puré di sedano rapa e fettuccine d’orto.

A concludere la cena al tavolo il Sorbetto alla pesca con coulis di fragole alla menta e crumble al pistacchio di Bronte.

Ci si è poi spostati tutti al chiar di luna per il tradizionale taglio della torta e il buffet di pasticceria, gelateria e frutta.